Dott. Andrea Cestari

Urologo-andrologo, chirurgia robotica e minimamente invasiva

Il Dott. Andrea Cestari ha da sempre dedicato la sua formazione e crescita professionale nelle tecniche minimamente invasive, laparoscopiche dapprima e robotiche successivamente.

L’esperienza e la casistica operatoria personale del Dr. Cestari nella chirurgia laparoscopica e robotica in urologia è tra le più ampie e riconosciute in Europa, con invito a partecipare come operatore in numerose sedute di chirurgia in diretta e relatore durante eventi congressuali a livello internazionale e nazionale, oltre ad aver portato alla pubblicazione di numerosi lavori su riviste scientifiche indexate (è autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche su argomenti urologici che riguardano i vari argomenti della disciplina, con particolare riguardo alla chirurgia robotica e laparoscopica, nonché di capitoli libri di testo di Urologia sia in lingua italiana che inglese).

Accanto alla chirurgia laparoscopica e robotica il Dr. Cestari ha completato il percorso formativo anche in chirurgia endourologica e tradizionale a cielo aperto e nel trattamento sia medico che chirurgico delle principali patologie andrologiche, con particolare riguardo al trattamento delle disfunzioni erettive e della induratio penis plastica.

 

I Principali Interventi Urologici Trattati Con Tecniche Minimamente Invasive

  • Intervento per ipertrofia prostatica benigna (adenoma prostatico)

Si tratta di un intervento che, prevede l’asportazione della porzione centrale ingrandita della prostata (adenoma) che è la causa dei disturbi urinari.

Indipendentemente dalla dimensione della prostata, l’intervento, storicamente eseguito “ a cielo aperto” viene più modernamente effettuato con accesso endoscopico transuretrale (TURP) con impiego di Laser.

Tale intervento richiede circa 2-3 giorni di degenza e una breve cateterizzazione (12-48 ore).

  • Intervento per tumore alla prostata (Prostatectomia radicale)
  • Intervento per tumore alla vescica infiltrante il muscolo (Cistectomia radicale)
  • Intervento per tumore al rene (Tumorectomia e Nefrectomia)
  • Intervento chirurgico per stenosi dell’uretra (Uretroplastica)
  • Intervento per sclerosi del collo della vescica
  • Intervento per fibrosi retroperineale.
  • Trattamento chirurgico di fistole urinarie
  • Interventi per stenosi dell’uretere
  • Intervento per stenosi del giunto pielo-ureterale